L'alloro e la vite



"Roteando verso la madre terra
Le gialle avvizzite secche foglie nel nulla vanno
Il gelido vento i pietosi frammenti
Raccoglie e dono fa al crudo inverno
Che mortificando cerere e pale rigido avanza
Tu superbo sempre verde pompa dei colli o alloro sei
Ma la tua verzura gioia non reca
All'uccellin digiuno
E la tua bacca invan matura
Non coglie alcun
Te amo poverella vite quando l'ultimo tralcio
Come chioma al gelido vento sciogli
Commiserando non vai
Memore il vecchierel tien colmo un nappo
Del tuo pregiato licor
Gaio all'ondeggiar del gomito avito porta
Al violaceo labbro mentre s'asside vicino al foco
"

Amleto Monteduro 

 

Copyrights © 2016 Tutti i diritti riservati da Cooperativa Agricola Olearia Sannicolese. P.IVA: 00480890755
info@oleariasannicolese.it · +39 0833 231471 ·