Frequently Asked Questions



1. Che differenza c`è tra l`olio extra vergine di oliva e l`olio di oliva?

L`olio extra vergine di oliva ha un gusto assolutamente perfetto e le sue componenti chimiche sono in grado di aiutare l`organismo umano. Per esempio un olio extra vergine non può essere considerato tale se contiene una quantità di acido oleico superiore a 0,8 grammo per 100 grammi. L`olio di oliva non extra è un olio ottenuto da tagli con oli rettificati. L`acidità di questo tipo di prodotto non può superare 1,5 grammi per 100 grammi

 

2. Quali sono gli oli di oliva migliori?

L`olio di oliva migliore in assoluto è quello extra vergine seguito dall`olio di oliva vergine.

 

3. L`extra vergine di oliva può essere dato ai bambini?

L`olio extra vergine di oliva ha una composizione acidica simile a quella del latte materno. E` da sempre consigliato nello svezzamento dei bambini.

 

4. L`olio extra vergine di oliva fa bene alla salute?

Sulla base di numerose ricerche, fra tutti gli oli, quello extra vergine di oliva è risultato il più prezioso per la salute. L`olio extra vergine di oliva protegge il cuore e le arterie, rallenta l`invecchiamento cerebrale, previene l`arteriosclerosi ed abbassa il livello di colesterolo cattivo (LDL) mentre incrementa il livello di quello buono (HDL). Altre ricerche hanno dimostrato che può essere utile nella prevenzione di tumori e del deterioramento delle cellule.

 

5. Fa bene agli anziani?

L’olio extra vergine di oliva è utile nella vecchiaia perché favorisce l`assimilazione del calcio e la sua mineralizzazione prevenendo così l`osteoporosi.

 

6. Da che cosa dipende la qualità di olio extra vergine di oliva?

La qualità di un olio dipende da molti fattori. I più importanti sono la cultivar (la varietà di albero), le tecniche di coltivazione, l’ambiente, l’epoca di raccolta, i sistemi di molitura e infine i metodi di conservazione.

 

7. Entro quanto tempo bisogna consumare l’olio?

Un olio va preferibilmente consumato entro 12-15 mesi. Dopo tale periodo l`olio comincia a perdere in maniera sensibile le caratteristiche principali: colore, sapore ed aroma.

 

8. Quali sono i migliori contenitori per l’olio?

Sono quelli in acciaio inossidabile. Ottimi sono anche i contenitori in vetro scuro. Il materiale di conservazione non deve essere trasparente alla luce.

 

9. Come si riconosce un buon olio?

Gli oli possono presentare caratteristiche organolettiche e chimiche diverse. Il colore (verde o giallo oro intenso), il sapore gradevole, la provenienza e il prezzo (diffidare di oli venduti a basso prezzo) possono essere importanti indicatori della qualità di un olio.

Copyrights © 2016 Tutti i diritti riservati da Cooperativa Agricola Olearia Sannicolese. P.IVA: 00480890755
info@oleariasannicolese.it · +39 0833 231471 ·